San Cassiano | Uncategorized
1
archive,category,category-uncategorized,category-1,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
 

Uncategorized

Febbraio, tempo di libri. Si apre infatti a Mortara la seconda edizione della Rassegna letteraria “Libri in risaia”, organizzata dalla Libreria le Mille e Una Pagina e dalla Associazione Culturale San Cassiano.
Dopo l’esperienza del settembre 2018, che ha riscosso notevole successo di pubblico, Laura Fedigatti, Lia Maffi e Cristina Colli hanno deciso di riproporre una serie di incontri letterari, che porterà a Mortara alcune delle migliori penne del panorama narrativo italiano. Immutata la formula, con due incontri nei locali della libreria in Corso Garibaldi e due nella sala della Location San Cassiano.
Ad aprire la rassegna sarà Camilla Baresani, autrice di “Gelosia”, edizioni La nave di Teseo, che sabato 8 febbraio alle ore 17.30 presenterà in libreria il suo romanzo, che racconta giorni indimenticabili, lavoro, amori complicati, ma soprattutto la maestosa desolazione del mondo e dell’Italia. Moderatrice dell’evento Lorenza Raimondi, presidente dell’Università della Terza Età di Mortara.
Domenica 9 febbraio, alle ore 17.30, a San Cassiano sarà la volta di Piersandro Pallavicini e del suo “Nel giardino delle scrittrici nude” edito da Feltrinelli, lucido atto di critica al piccolo mondo letterario, cui contrappone la passione imperitura per la scrittura.
Sabato 15 febbraio a San Cassiano sarà protagonista l’arte, con il critico Costantino D’Orazio e il suo “Il mistero Van Gogh” edito da Sperling & Kupfer, un’indagine che, con tono narrativo, mette in discussione l’immagine del genio folle, per restituirci la visione del mondo di Vincent e far luce sul mistero van Gogh.
Domenica 16 febbraio, infine, la libreria ospita Patrick Fogli con “Il signore delle maschere”, edito da Mondadori, thriller multilivello, una vicenda mai scontata che, senza abbandonare un ritmo vertiginoso, racconta con invidiabile abilità le paure e le disillusioni di oggi.
La rassegna si avvale della partecipazione di due sponsor: Fineco Bank, agenzia di Vigevano di Valter Pugno, e l’azienda Arubis di Mortara

In occasione del 50^ anniversario dalla scomparsa del maestro della beat generation, Jack Kerouac, un evento dedicato ai ricordi, alla musica e alle opere degli anni ’60, in compagnia di un protagonista, Gian Pieretti.
Era il 1966 quando Kerouac venne in italia e Gian Pieretti lo accompagnò in un ciclo di conferenze-happening a Milano, Roma e Napoli nel 1966, aprendo gli incontri cantando canzoni di Bob Dylan. Durante l’incontro, rivivremo quegli anni, approfondiremo la beat generation e il suo apporto alla nostra letteratura e musica, attraverso l’intervista a Gian Pieretti, che da tempo vive in Lomellina, ed è considerato il primo cantautore italiano di protesta e uno dei personaggi più innovativi e colti del beat italiano. Sabato 23 novembre presenterà il suo libro “Una generazione di poeti”, il suo cd, dedicato a Bob Dylan, e una selezione delle sue opere d’arte.
Evento organizzato con Italia Nostra Sezione Lomellina.
Ingresso libero

Concerto con degustazione.
Con i cantanti vincitori del 1° Concorso Lirico Internazionale Giulio Fregosi di Voghera e Angiolina Sensale al pianoforte. Dialogo con l’editore Stefano Mecenate (Dream Book edizioni) e con il dott. Carlo Antonio De Lucia, produttore e cantante lirico.
Degustazione a cura di Salumeria Nicolino e del sommelier Carlo Aguzzi.

Prenotazione obbligatoria entro 14 ottobre