San Cassiano | admin
1
archive,author,author-admin,author-1,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
 

Author: admin

Febbraio, tempo di libri. Si apre infatti a Mortara la seconda edizione della Rassegna letteraria “Libri in risaia”, organizzata dalla Libreria le Mille e Una Pagina e dalla Associazione Culturale San Cassiano.
Dopo l’esperienza del settembre 2018, che ha riscosso notevole successo di pubblico, Laura Fedigatti, Lia Maffi e Cristina Colli hanno deciso di riproporre una serie di incontri letterari, che porterà a Mortara alcune delle migliori penne del panorama narrativo italiano. Immutata la formula, con due incontri nei locali della libreria in Corso Garibaldi e due nella sala della Location San Cassiano.
Ad aprire la rassegna sarà Camilla Baresani, autrice di “Gelosia”, edizioni La nave di Teseo, che sabato 8 febbraio alle ore 17.30 presenterà in libreria il suo romanzo, che racconta giorni indimenticabili, lavoro, amori complicati, ma soprattutto la maestosa desolazione del mondo e dell’Italia. Moderatrice dell’evento Lorenza Raimondi, presidente dell’Università della Terza Età di Mortara.
Domenica 9 febbraio, alle ore 17.30, a San Cassiano sarà la volta di Piersandro Pallavicini e del suo “Nel giardino delle scrittrici nude” edito da Feltrinelli, lucido atto di critica al piccolo mondo letterario, cui contrappone la passione imperitura per la scrittura.
Sabato 15 febbraio a San Cassiano sarà protagonista l’arte, con il critico Costantino D’Orazio e il suo “Il mistero Van Gogh” edito da Sperling & Kupfer, un’indagine che, con tono narrativo, mette in discussione l’immagine del genio folle, per restituirci la visione del mondo di Vincent e far luce sul mistero van Gogh.
Domenica 16 febbraio, infine, la libreria ospita Patrick Fogli con “Il signore delle maschere”, edito da Mondadori, thriller multilivello, una vicenda mai scontata che, senza abbandonare un ritmo vertiginoso, racconta con invidiabile abilità le paure e le disillusioni di oggi.
La rassegna si avvale della partecipazione di due sponsor: Fineco Bank, agenzia di Vigevano di Valter Pugno, e l’azienda Arubis di Mortara

Il tradizionale concerto di Natale quest’anno si colora delle note dello Swing. Protagonista la Lady Dillinger Swing Band e il suo ampio repertorio di musica italiana e straniera.
Al termine del concerto, panettone e bollicine per tutti a cura del Sommelier Carlo Aguzzi.
Ingresso libero.

In occasione del 50^ anniversario dalla scomparsa del maestro della beat generation, Jack Kerouac, un evento dedicato ai ricordi, alla musica e alle opere degli anni ’60, in compagnia di un protagonista, Gian Pieretti.
Era il 1966 quando Kerouac venne in italia e Gian Pieretti lo accompagnò in un ciclo di conferenze-happening a Milano, Roma e Napoli nel 1966, aprendo gli incontri cantando canzoni di Bob Dylan. Durante l’incontro, rivivremo quegli anni, approfondiremo la beat generation e il suo apporto alla nostra letteratura e musica, attraverso l’intervista a Gian Pieretti, che da tempo vive in Lomellina, ed è considerato il primo cantautore italiano di protesta e uno dei personaggi più innovativi e colti del beat italiano. Sabato 23 novembre presenterà il suo libro “Una generazione di poeti”, il suo cd, dedicato a Bob Dylan, e una selezione delle sue opere d’arte.
Evento organizzato con Italia Nostra Sezione Lomellina.
Ingresso libero

Concerto con degustazione.
Con i cantanti vincitori del 1° Concorso Lirico Internazionale Giulio Fregosi di Voghera e Angiolina Sensale al pianoforte. Dialogo con l’editore Stefano Mecenate (Dream Book edizioni) e con il dott. Carlo Antonio De Lucia, produttore e cantante lirico.
Degustazione a cura di Salumeria Nicolino e del sommelier Carlo Aguzzi.

Prenotazione obbligatoria entro 14 ottobre

Domenica 13 ottobre

8.00: Partenza da Via Trento, di fronte al Campo Sportivo di Mortara con autopullman

10.00: Arrivo al Museo Egizio di Torino

10.30: Visita guidata del Museo con un egittologo

12.30: Pranzo libero e tempo per giro nel centro città

14.00: Ritrovo e trasferimento al parco della Mandria – Venaria Reale

15.00: Ingresso e visita del castello e del parco

17.30: Partenza e rientro a Mortara previsto per le 19 circa

Costo: 50 euro (pullman, ingressi, visite guidate)

Prenotazione obbligatoria entro il 30 settembre

Sig.ra Loredana Coppa Croce Rossa Mortara 338.7584694  

Sig.ra Mina Colli 338.8204721

Sig.ra Cristina Colli 333.7085858

LA LEADERSHIP, LE SFIDE IMPOSSIBILI, LE STRATEGIE, I SEGRETI DEL MANAGER CHE HA TRASFORMATO LA FIAT IN UN GRUPPO GLOBALE.

In quattordici anni ha più che decuplicato il valore del gruppo in Borsa. Ha trasformato la Fiat da azienda italiana sull’orlo del fallimento a potente società globale. E’ andato all’assalto dei mercati. Ha pensato in grande. Le sue scelte, mai scontate, hanno esaltato gli investitori, ma gli hanno attirato accuse come quella di aver spostato il baricentro dell’impresa lontano dall’Italia e quella di aver calpestato i diritti degli operai. Chi è stato Sergio Marchionne, leader visionario e divisivo, e che cosa resta della sua eredità? Tommaso Ebhardt – che l’ha inseguito per dieci anni da un capo all’altro del mondo – ritrae in questo libro una figura complessa, che si rivela man mano al giornalista in rapide battute, numerose occasioni professionali e preziosi incontri a due, a microfoni spenti. Il suo racconto inizia nel dicembre 2008 con l’operazione Chrysler, ricostruisce i traguardi storici, i progetti falliti, la leadership di Marchionne.. E lancia uno sguardo a quello che rimane di FCA dopo la sua tragica scomparsa. Ma soprattutto indaga le convinzioni, gli interessi, i sentimenti privati di un uomo riservatissimo, che tuttavia gli aveva affidato a volte i suoi pensieri, riconoscendolo pubblicamente come «il suo stalker più affezionato», e prova a capire il segreto del personaggio che da sconosciuto outsider è diventato uno dei manager di maggior successo sui mercati internazionali.

L’AUTORE

Tommaso Ebhardt è direttore della redazione di Bloomberg News di Milano. Per la sua testata ha seguito alcune delle più importanti operazioni societarie a livello mondiale. Gioca a rugby in prima linea e suona l’ukulele con i suoi due figli. E’ sposato con Anna, che disegna illustrazioni per l’infanzia.

Presentazione del libro “Correre è la risposta” di Ivana Di Martino, edizioni Sperling & Kupfer. In collaborazione con libreria Le Mille e Una Pagina.

Ivana Di Martino, 47 anni, moglie, mamma di tre figli, corre da quando aveva 11 anni. Resistenza, impegno, sudore ma anche tanta energia e libertà mentale: ecco che cosa le regala la corsa. Poi Ivana scopre che il suo cuore ha dei problemi e deve essere operata. Dopo l’intervento ricomincia a correre, contro tutto e contro tutti, e dal 2013 decide di farlo a scopo benefico. Diventa famosa per le sue imprese impossibili e per la sua voglia di aiutare gli altri. Nel 2016 ha corso 909 chilometri in 13 giorni, da Milano a Bruxelles, per portare un messaggio speciale alla Commissione Europea, a favore dei bambini sotto la soglia di povertà, per conto del Banco Alimentare. Nel 2017 ha concluso il giro del Monte Bianco, con un dislivello di ottomila metri, in 83 ore (meno delle 90 preventivate). Un’impresa mai riuscita prima. Ma Ivana non è solo un’invincibile ultrarunner, è anche una donna che come molte ha perso occasioni, persone amate, opportunità e come tante si è sentita fragile e sola, delusa e sconfitta. Ma ogni volta si è ripresa la voglia di vivere facendo la cosa che ama di più, l’unica che la fa sentire libera, forte, invincibile: la corsa. Il suo è un racconto che unisce adrenalina a dolcezza, scenari mozzafiato a momenti di vita quotidiana, in cui la resilienza diventa il fattore vincente che aiuta chiunque a superare tutti gli ostacoli e a realizzare i propri sogni.

L’AUTRICE
Ivana Di Martino (Monza, 1970) ha iniziato a correre a 11 anni nel Parco di Monza. Dopo il matrimonio con Marcello, il trasferimento a Milano, la carriera in azienda e l’arrivo di tre bambini, la battuta d’arresto dovuta a un intervento al cuore. Ricomincia a correre e dal 2013 sposa la sua passione per la corsa con maratone e ultramaratone a fini benefici e sociali. Oggi è coach professionista e fa parte di Allenarsi per il futuro, un progetto di orientamento professionale dedicato agli studenti delle scuole medie, superiori e dell’università. Conduce, insieme a Silvio Lorenzi la trasmissione Personal Best su Radio24